News

News


UN DRAMMA AVVOLTO DI SPLENDORI.
La mostra su MILLET a Pesaro

Protagonista a Pesaro dal 23 al 30 maggio scorso è stata la mostra dal titolo “Un dramma avvolto di splendori. Uomini e donne al lavoro nella pittura di Francois Millet” realizzata lo scorso anno in occasione della 35° edizione del Meeting di Rimini.

ll CDS, Centro di Solidarietà di Pesaro, assieme alla Cooperativa “L’Imprevisto”, all’Associazione “Il Faro” Onlus, alla Fondazione “Banco Alimentare Marche” e all’Associazione Centro Culturale “Città Ideale”- presentano la mostra su Millet mettendo a tema la cultura del lavoro che l’uomo è chiamato a riscoprire per poter affrontare la crisi economica e finanziaria che stiamo attraversando.

Allestita a Palazzo Gradari, con il Patrocinio del Comune di Pesaro, l’esposizione ha coinvolto molti partecipanti, non solo appassionati d’arte ma studenti provenienti da istituti locali, toccati dall’attualità della tematica affrontata e veri e propri “artigiani” che, in quegli uomini al lavoro nei campi, hanno intravisto una somiglianza con la propria esperienza quotidiana. Non solo, oltre alla somiglianza “ciò che ci ha colpiti è sentir dire che il lavoro può essere un modo di collaborare alla creazione” commenta una studentessa in visita alla mostra.

L’impatto sociale della mostra emerge, nella sua interezza, dalla costante affluenza di gente, dalla partecipazione all’incontro inaugurale tenuto dalla prof.ssa Mariella Carlotti, curatrice della mostra, che ha contato ben oltre 300 persone, molte delle quali sono rimaste fuori dalla sala, come ci racconta Letizia Camillini Edera, una delle organizzatrici dell’esposizione a Pesaro.

Alla comunità di Pesaro va il merito di aver proposto, con ottime capacità organizzative e promozionali, l’esperienza di una mostra alla propria città sfidando lo scetticismo e la crisi nel mondo del lavoro e di aver aderito, per tale realizzazione, al progetto “In Bottega per il bene comune” che sostiene attività di educazione e socializzazione.

Pagina Facebook mostramilletpesaro

PORTA LA MOSTRA NELLA TUA CITTA'!
Leggi la scheda della mostra (clicca qui)