News

News


Il 13 ottobre sarà proclamato santo il cardinale inglese John Henry Newman

Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare i Decreti riguardanti il prossimo nuovo santo cardinale John Henry Newman. Con il riconoscimento di un nuovo miracolo attribuito alla sua intercessione, il cardinale inglese sarà dunque canonizzato. La cerimonia di canonizzazione avverrà il 13 ottobre in Vaticano durante il Sinodo per l’Amazzonia e sarà presieduta dallo stesso papa Francesco.
Come recita l’epitaffio sulla sua tomba, “Ex umbris et imaginibus in veritatem” (Dalle ombre e dagli spettri alla verità), la vita del beato John Henry Newman è stata un pellegrinaggio verso la verità. Nato a Londra nel 1801, da giovane è consacrato diacono della Chiesa anglicana. Dopo un intenso percorso di riflessione e preghiera, comprende che la Chiesa di Roma è la vera custode degli insegnamenti di Gesù Cristo e si converte alla fede cattolica. Nel 1847 è ordinato sacerdote e istituisce l’Oratorio di San Filippo Neri in Inghilterra. Creato cardinale da Papa Leone XIII, muore a Bimingham l’11 agosto del 1890. Un’altra data significativa è il 19 settembre del 2010, il giorno della cerimonia di beatificazione presieduta da Papa Benedetto XVI.

A Newman il Meeting nel 2011 ha dedicato la mostra Cor ad cor loquitur. La certezza di Newman, coscienza e realtà, a cura di Giuseppe Pezzini, Samuele Busetto, Paul Hitchings, Chris Morgan, Stefano Rebeggiani. La mostra, che è disponibile per essere riproposta nelle varie città, risponde alla provocazione di Benedetto XVI, che nel suo viaggio in Inghilterra ha indicato il beato Newman come figura a cui guardare, soprattutto per la sua modernità.
Nella mostra si ripercorre il suo cammino di conversione attraverso un percorso biografico e tematico. La coscienza, come emerge dai 24 pannelli che compongono l’esposizione, è stata la forza motrice del cammino di Newman verso la certezza della verità. Tale cammino ha caratterizzato anche il suo essere educatore e uomo amante della bellezza. Newman è testimone del fatto che la fede non si esaurisce in un’esperienza di dialogo intimo con Dio, ma diventa intelligenza della realtà.

La mostra, divisa in tre sezioni che raccontano altrettante conversioni di Newman, è composta da 24 pannelli, 22 pannelli da 100x140 cm e 2 da 200x140 cm) e necessita di uno spazio espositivo di circa 30 metri lineari. È corredata da un dvd (un dialogo con Newman), da utilizzare nella I sezione, un cd audio (un dialogo tratto dal romanzo “Callista”), da utilizzare nella II sezione e un altro dvd (Estratto dal Biglietto speech), da utilizzare alla fine della mostra.